Cassino, l’Orchestra regionale del Lazio grazie a Ciani e Galasso

Articolo scritto il

9 Agosto 2021


Categoria dell'articolo:


Questo articolo contiene i seguenti tag:

L’inchiesta

In data 4 agosto 2021, all’interno della legge di Collegato al Bilancio 2021, il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato un importante emendamento proposto dall’ Onorevole Paolo Ciani, Consigliere regionale e fondatore di Demos – Democrazia Solidale, su iniziativa del Consigliere comunale di Demos Cassino, Bruno Galasso.

L’emendamento stabilisce la partecipazione della Regione Lazio all’Associazione ‘Aulos’ di Cassino ‘mediante la formazione dell’Orchestra Regionale del Lazio’, che avrà sede stabile nella Città Martire. Già nel 2019 il consigliere Galasso fece sua l’istanza della professoressa Sabrina Masturzi, Presidente dell’Associazione ‘Aulos’ e del M° Michele Santorsola,  docente di oboe presso il Conservatorio di Cosenza, nonché direttore d’orchestra con alle spalle una lunga esperienza internazionale.

A seguito dell’approvazione di un primo emendamento regionale proposto dall’On. Ciani nel febbraio del 2020, nei mesi successivi il Consigliere Galasso ha ottenuto l’adesione al progetto da parte dell’Amministrazione di Cassino, guidata dal Sindaco, dottor Enzo Salera, attraverso un’apposita Delibera di Giunta. A supporto di questa iniziativa, il Consigliere Galasso ha suscitato l’interesse di molti altri Comuni del Cassinate, che hanno entusiasticamente aderito a propria volta al progetto con proprie Delibere di Giunta.

Sulla scorta di questa adesione plebiscitaria, e grazie alla sensibilità mostrata dall’On. Ciani per il nostro territorio,  arriva quindi in porto un risultato di altissimo prestigio culturale per la città di Cassino: la partecipazione della Regione Lazio alla creazione di un’Orchestra con sede nella nostra città, dota la Città Martire di una prestigiosa Istituzione che darà ulteriore lustro alla già fervente rinascita culturale di Cassino e di tutto il suo comprensorio.


X