Corato ha deciso, Corrado De Benedittis nuovo sindaco

Articolo scritto il

7 Ottobre 2020


Categoria dell’articolo:


Questo articolo contiene i seguenti tag:

Tratto da CoratoLive

Corrado De Benedittis, è il futuro sindaco di Corato. Sostenuto in primo luogo da Demos Democrazia Solidale di cui è espressione, ma anche da Rimettiamo in moto la Città, Partito Democratico, Italia in Comune, Italia Viva e in tutte le sezioni già scrutinate ha prevalso con una percentuale che si attesta attorno al 60% su Luigi Perrone, candidato della coalizione di centrodestra, sostenuto da Corato nel Cuore, Forza Italia, Politica Partecipata, Direzione Corato, Cambiamo con Toti, Lega Salvini Puglia, Unione di Centro, Fratelli d’Italia.

Si attendono i dati ufficiali definitivi e le dichiarazioni dei due candidati.


​Ore 17.00 – Concluso lo spoglio in tutte le 44 sezioni. Dati ufficiali del Comune attestano una vittoria di Corrado De Benedittis con 15.886 voti a fronte dei 9.494 voti ricevuti da Perrone. Corrado De Benedittis è il nuovo sindaco di Corato con una percentuale di preferenza pari al 62.6% contro il 37.4% del senatore, candidato di centrodestra. Si registrano 80 schede bianche e 177 schede nulle.

Dedica il risultato agli uomini e alle donne della città di Corato il neo eletto sindaco Corrado De Benedittis che ha ricevuto le prime congratulazioni dal suo avversario Luigi Perrone.

«Corato ha eletto un sindaco pacifista e democratico. La mia sarà una maggioranza forte, una proposta riformista dal grande taglio progressista, in accordo con le altre forze riformiste come quelle che hanno sostenuto Vito Bovino e Nico Longo. Un cambio di rotta, non solo generazionale di cui Corato ha bisogno. In consiglio il confronto sarà dialettico ma sempre costruttivo e con rispetto. Bisogna ripartire dai problemi urgenti della città, dai giovani, dal lavoro, dalla sostenibilità sociale e ambientale e dalla trasparenza amministrativa».

Con l’elezione a sindaco di Corrado De Benedittis, è possibile definire chi saranno i 24 consiglieri comunali che saliranno a Palazzo di città. Ovviamente, sino alla proclamazione degli eletti, si tratta di una composizione ufficiosa. Eventuali nomine assessorili per qualcuno degli eletti farebbero entrare in consiglio coloro i quali si sono piazzati a ruota.

Folta la maggioranza per il neo sindaco che, in seguito all’accordo con la coalizione di Vito Bovino, sarà composta da 18 consiglieri.

Eccoli: Antonella De BenedittisBeniamino MarconeBenedetto Tarantini e Antonella Varesano di DemosSalvatore MascoliAldo AddarioAlessandro Palmieri e Nadia D’Introno del PdEliseo TamboneGiuseppe Di BartolomeoMichele Arsale e Carlo Colonna di Rimettiamo in Moto la CittàValeria Mazzone e Anna Carminetti di Italia in Comune. Un seggio anche per Italia Viva con Mimmo Pisicchio (ex aequo a 104 voti con Luciana Tarantini, ma in caso di parità nella stessa lista è infatti eletto il candidato che precede nell’ordine di lista, mentre non è più previsto il criterio dell’anzianità). Tre i seggi per la coalizione di Vito Bovino. Con lo stesso candidato sindaco Vito Bovino ci dovrebbero essere anche Anna Malcangi di Sud al Centro Michele Bovino della lista Bovino Sindaco.

Sono 6, invece, i consiglieri di opposizione. Direzione Corato ne porterebbe tre: Gabriele Diaferia, Nando Bucci, e Ignazio SalernoUno a testa per Udc, cioè Graziella Valente, e Forza Italia, ovvero Enzo Mastrodonato, più il candidato sindaco sconfitto, Luigi Perrone.

X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici nostri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca su Informativa sulla tutela dei dati personali. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Informativa sulla tutela dei dati personali.