Funari assessora alle Politiche Sociali e alla Salute della giunta Gualtieri

Articolo scritto il

5 Novembre 2021


Categoria dell'articolo:


Questo articolo contiene i seguenti tag:

Su RomaToday

Coordinatrice romana di Demos, dal 2013 al 2016 è stata assessora del Municipio XIV. Da trent’anni collabora con la Comunità di Sant’Egidio

Come successo per Roma Futura e Sinistra Civica Ecologista, anche Democrazia Solidale ha ottenuto un posto nella nuova giunta comunale: Barbara Funari è assessora alle Politiche Sociali e alla Salute. 

Coordinatrice romana di Demos, si è candidata alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre nella lista creata insieme al consigliere regionale Paolo Ciani, ottenendo 1884 preferenze, non sufficienti per entrare in assemblea capitolina dove invece siederà proprio Ciani. 

Nata nel 1975, è laureata in Sociologia con un dottorato in Educazione Sanitaria. Dal 2013 al 2016 è stata assessora alle Politiche Sociali del Municipio XIV e dal 2004 al 2018 è stata responsabile amministrativo della fondazione Dream Onlus, svolgendo da volontaria missioni internazionali soprattutto in Africa, tra Tanzania Mozambico e Malawi.

Particolarmente attiva nella comunità di Sant’Egidio, si è occupata di integrazione, recupero e sostegno di minori in difficoltà dal 1990 al 1995, mentre dal 1995 al 2000 ha effettuato attività di sostegno e reinserimento sociale per gli ospiti dell’ex ospedale psichiatrico Santa Maria della Pietà.

Dal Comunicato Stampa della neo Assessora Barbara Funari

“Sono entusiasta dell’incarico affidatomi dal sindaco Roberto Gualtieri, che ringrazio per la fiducia, come Assessora alle Politiche Sociali e di rappresentare Demos nella Giunta capitolina. Questo incarico arriva dopo anni di ascolto e lavoro accanto alle fragilità della nostra città e l’impegno con Democrazia Solidale a porre, in maniera nuova, al centro dell’agenda politica la persona”. Con queste parole Barbara Funari, coordinatrice romana di Demos commenta il suo incarico nella nuova Giunta Gualtieri. “Svolgerò questo mandato con forte senso di responsabilità perché sappiamo bene quanto i temi sociali siano fondamentali per il buon andamento dell’interna amministrazione. A Roma esiste troppa solitudine e molte sofferenze acuite dal periodo della pandemia. C’è tanto lavoro da fare, ma sono sicura che con le persone messe in campo dal Sindaco e il Consiglio comunale tutto, faremo un ottimo lavoro per dare a Roma il ruolo di Capitale solidale, inclusiva e accogliente, all’altezza della sua storia”, conclude Funari.

X