Nessuno può farcela da solo, non solo nell’emergenza. Da DEMOS Veneto.

Articolo scritto il

12 Marzo 2020


Categoria dell’articolo:


Questo articolo contiene i seguenti tag:

dal coordinamento di DEMOS Veneto

Molti sono i pensieri che stanno attraversando le nostre menti in queste settimane “sospese”. Il rischio della tuttologia è dietro l’angolo.

Tuttavia, alcuni pensieri possono essere utili dentro e oltre l’emergenza, che ha trovato il Paese preparato, grazie alla tenacia di molti medici e operatori sanitari, ma anche affaticato da questioni non risolte: un Servizio Sanitario Nazionale portato al limite, una situazione economico-finanziaria precaria, uno sbilanciamento generazionale pesante, famiglie già in difficoltà normalmente. Se questo scenario è preoccupante, sicuramente come a morire sono i pazienti già fragili, così i rischi per un Paese fragile sono molti.

Sul piano sanitario è importante imparare la lezione di questi giorni: va ampliata l’informazione sanitaria, vanno prevenute le notizie false e l’irrazionalità sistemica che ha preso molte persone. La responsabilità che i più stanno dimostrando non elimina episodi, dichiarazioni, momenti assolutamente criticabili. La sanità non è l’Ospedale, quasi un mondo a parte, ma noi tutti siamo parte responsabile di una salute pubblica che va costruita fin nei minimi comportamenti. Non solo nell’emergenza. Tale realtà in tempi di sempre maggiore limitazione di risorse diventerà sempre più evidente. Bisogna dunque saper progettare per fruire di risorse sufficienti anche in futuro.

Un’altra lezione che l’emergenza insegna è la capacità di innovare in questi momenti, come in ogni esperienza bellica. Fare un passo avanti, che servirà in tempi normali. Approfittando delle situazioni limite, per tornare con delle risorse in più alla vita quotidiana e al suo scorrere ordinario.

Infine, una parola sulle dinamiche internazionali, ma anche regionali. Perché l’Europa non riesce a scoprirsi unita neanche nelle tragedie? Perché si è usata l’emergenza per contrapporre regioni italiane, rivendicando le colpe del Nord sul Sud o viceversa? Se c’è una lezione dell’emergenza è che nessuno può farcela da solo, non solo nell’emergenza.

Un caro saluto, il coordinamento DEMOS Veneto.

X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici nostri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca su Informativa sulla tutela dei dati personali. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Informativa sulla tutela dei dati personali.