Roma | Funari: Presentazione progetto “Sono anziano ma non ci casco”


Articolo scritto il

4 Dicembre 2023


Categoria dell'articolo:


Questo articolo contiene i seguenti tag:

Anziani | Romasette.it - Prevenzione e contrasto alle truffe ai danni degli anziani. Questi gli obiettivi di “Sono anziano ma non ci casco”, progetto messo in piedi dall’assessorato alle Politiche sociali e alla salute di Roma Capitale insieme alle Acli provinciali di Roma. Il lavoro congiunto ha visto la realizzazione di un “manuale antitruffa” che verrà distribuito gratuitamente e messo a disposizione nei municipi della città, e di 5 spot video per sensibilizzare le persone sul tema della tutela degli anziani. «Questi strumenti sono il frutto di un percorso avviato questa estate e che ora giunge a conclusione dopo aver coinvolto i centri anziani di tutti i municipi della città e oltre 2mila anziani, formati grazie all’impegno del personale specializzato delle Acli, psicologi ed educatori, e degli agenti della Polizia di Stato», spiegano dalle Acli.

Le due iniziative verranno presentate ufficialmente oggi, 4 dicembre, alle 16 con uno spettacolo al Teatro di Villa Lazzaroni dedicato alle nonne e ai nonni della città, che vedrà come ospiti i “Cugini di campagna” e l’esibizione, tra gli altri, di Martufello, attore, comico e cabarettista con “Il Bagaglino”. Lo spettacolo è gratuito ed già sold out perché «gli anziani – commenta Lidia Borzì, presidente delle Acli provinciali di Roma – sono un tassello fondamentale del tessuto sociale della nostra città». E sottolinea l’importanza del lavoro di rete con le istituzioni: «Con il progetto “Sono anziano ma non ci casco” abbiamo raggiunto l’importante obiettivo non solo di rendere gli anziani più accorti e sensibili alle truffe, ma anche di fornire risposte che contribuissero a far nascere legami, nel segno della prossimità e del contrasto alla solitudine, stringendo così le maglie della protezione sociale».

E di accoglienza emotiva e ruolo attivo degli anziani parla Barbara Funari, assessore capitolino alle Politiche sociali e alla salute: «Secondo i dati forniti dalla polizia, stiamo assistendo a un vero e proprio allarme sociale: in due anni a Roma sarebbero stati tentati o commessi almeno diecimila raggiri. Con questa iniziativa, stiamo dando un contributo importante per contrastare il fenomeno. L’obiettivo è sostenere gli anziani con la prevenzione, ma anche “nel dopo”, quando si sentono a disagio per essere stati raggirati con il sistema del falso nipote o del figlio in difficoltà, colpiti negli affetti più profondi».